Verona: genitori chiedono risarcimento per danni seri dopo la vaccinazione

Guai seri dopo la vaccinazione. È quanto denunciano i genitori di un bambino sottoposto al vaccino anti pneumococco nel distretto numero 4 di San Bonifacio, in provincia di Verona.

La vicenda risale al 31 agosto 2009 fa quando il bambino è stato vaccinato nella sede sanbonifacese dell’Ulss 20. I genitori sostengono che due giorni dopo, il piccolo ha subito lamentato disturbi poi rivelatisi cronici con danni alla salute quantificabili, come si legge nell’atto di citazione, in più di cinque milioni di euro.

L’Ulss 20 si oppone alla richiesta, considerandola senza fondamento.
Spetterà ora al giudice verificare il nesso causale tra il danno gravissimo subito dal bimbo e la vaccinazione somministrata.

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su