Vaccino esavalente: nuove indagini della Procura di Torino

Il Gip del Tribunale di Torino Gianni Macchioni ha ordinato alla Procura di proseguire le indagini sul vaccino esavalente somministrato ai bambini, accogliendo un’istanza presentata in proposito dal Codacons.

È quanto comunicata in una nota il Codacons che aveva denunciato la pratica chiedendo ”perché il SSN somministra 6 vaccini al posto dei 4 previsti dalla legge”. Il Pm, che aveva chiesto l’archiviazione dell’istanza, avrà ora 6 mesi di tempo per rispondere.

Secondo il codacons la pratica di somministrare vaccini pediatrici esavalenti “può comportare danni da sovraccarico e choc del sistema immunitario nei bambini, mentre sul fronte economico la procedura comporta un evidente spreco di soldi pubblici a carico del Ssn pari a 114 milioni di euro all’anno”.

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su