Militari vaccinati contraggono la parotite: nave USA in quarantena

Una nave da guerra americana con a bordo 703 marinai e una squadra speciale dei Marines è stata praticamente messa in quarantena da oltre due mesi. A 25 tra marinai e marines a bordo della Fort McHenry è stata diagnosticata la parotite.

Fino a quando la CNN non ha chiesto informazioni sull’incidente, l’esercito americano non l’aveva rivelato. La malattia è scoppiata a dicembre, con il caso più recente segnalato il 9 marzo.

La Quinta Flotta della Marina Militare degli Stati Uniti, di cui la Fort McHenry fa parte, ha riferito in una dichiarazione fornita alla CNN che nessuno è in pericolo di vita e per tutti ci si aspetta un pieno recupero.  Tutti i 703 militari a bordo della nave hanno ricevuto vaccinazioni di richiamo del morbillo, della parotite e della rosolia (MMR), secondo la Quinta Flotta.

La nave è in questo momento in navigazione nel Golfo Persico, dove si è recata dopo l’ultima fermata nel Mar Nero, al porto di Costanza in Romania, all’inizio di gennaio. Come ha spiegato alla CNN un ufficiale militare americano, quando ci sono grandi epidemie, può essere presa la decisione di interrompere le visite portuali fino a 30 giorni dopo l’ultima malattia riportata (per via del periodo di incubazione).

Fonte: CNN

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su